Con l’avvio della Quaresima 2016, la parrocchia di San Giuseppe, si è data un momento di formazione pastorale, volto all’individuazione di un per-corso da mettere in atto, lungo l’itinerario della prossima novena di San Giuseppe.

L’impronta del cammino intrapreso, prende spunto dalle parole di Papa Francesco, che invita la Chiesa ad uscire da sé per incontrare gli altri e per farlo, i fedeli di San Giuseppe, hanno messo in atto un itinerario di formazione specifico coinvolgendo tutti i gruppi e le associazioni che operano all’interno della parrocchia.

Formarsi, per crescere e condividere la fede. E’ questo il senso ultimo di questa iniziativa pastorale e missionaria, che guarda alle periferie della nostra parrocchia come luogo privilegiato per far giungere in questo anno di grazia che è il Giubileo della Misericordia quello che è il messaggio della Quaresima: andare a Cristo con Giuseppe e Maria.

Questa iniziativa è stata condivisa dal gruppo delle famiglie de “La Sorgente” che domenica u.s. hanno ricambiato la visita fatta circa un mese fa. La loro presenza come le testimonianze che hanno reso alla comunità, sono state uno stimolo per avviare i gruppi di lavoro che, confrontandosi, hanno iniziato ad individuare spunti operativi per l’organizzazione della settimana della novena.

L’occasione è stata propizia per ribadire come solo nell’unità che viene da Cristo, può trovare spazio l’andare verso chi, a vario titolo, è alla ricerca di quella verità che solo in Dio può trovare una risposta.

Lasciamoci pervadere il cuore da questo desiderio per non rimanere chiusi in noi stessi e nella nostra comunità. Viviamo nei nostri quartieri senza conoscere chi ci sta accanto come lo stesso accade nella nostra parrocchia, senza conoscere veramente chi vive intorno a noi.

Quale migliore occasione quindi per andare incontro all’altro, senza aspettare che sia l’altro a manifestarci il suo bisogno. San Giuseppe ci assista, ci guidi e ci protegga in questo cammino.